Kindle Paperwhite: prime impressioni sul mio nuovo e-reader

Finalmente, dopo circa due mesi di attesa (l'ho ordinato a Dicembre, ma non sarebbe stato disponibile fino a Gennaio/Febbraio), ho messo le mani sul mio nuovo e-Reader: il Kindle Paperwhite, "il lettore di eBook più avanzato al mondo", dice la pubblicità su Amazon.
Mi è arrivato così, chiuso nella splendida scatoletta di cartone dal design così sobriamente minimalista che è tipico delle confezioni di Amazon e che potete ammirare nell'immagine proprio qui sopra.
Con questo articolo voglio fornirvi le mie prime impressioni su questo acquisto, dopo averlo utilizzato per circa una settimana, così da darvi un'idea più o meno precisa di quello che andreste ad acquistare, nel caso in cui ne aveste voglia.
Prima però, un po' di informazioni tecniche razziate dal sito di Amazon:

Specifiche Tecniche del Kindle Paperwhite (senza 3G)

Prezzo: € 129,00 (la versione con il 3G costa 189€)
Schermo: 6'' tecnologia Paperwhite con luce integrata
Dimensioni e Peso: 16,9cm x 11,6cm x 0,9cm x 213 grammi di peso
Memoria: 2GB + il cloud infinito di Amazon
Connettività: Wi-fi integrato con browser sperimentale
Durata batteria: variabile a seconda della regolazione della luminosità e dell'utilizzo del Wi-fi
Risoluzione: 212 PPI (contro i 167 del Kindle "normale")

Ora andiamo ad esaminare più nel dettaglio...



Dicevo, dunque, le mie impressioni.
Innanzitutto una splendida impressione la fa il packaging, l'involucro insomma: scatola di cartone nero, sobria, semplice da aprire, con dentro l'essenziale. Lettore, cavo usb di una lunghezza decente, piccolissimo ed essenziale manualetto per il primo avvio (un manuale di istruzioni dettagliato si trova, ovviamente, caricato sul reader), garanzia Amazon. Et voilà.
Andiamo innanzitutto ad esaminare il perché di questa ingombrante definizione di ebook reader più avanzato al mondo. Perché ingombrante lo è di sicuro. Ma meritata?
Certo io non ho potuto sperimentare tutti gli e-Reader sul mercato, ma mi sono trovato ad avere a che fare con i SONY, che ho trovato carini ma niente di che, con il Kindle "modello base", che dalla sua ha il meraviglioso prezzo di 79 €, e infine con il compianto Cybook Orizon, che mi ha abbandonato troppo presto. Eppure devo dire che quello che ti capita davanti quando accendi il Paperwhite... Beh, effettivamente è qualcosa di mai visto prima.
Il bianco della "carta" è spettacolare, il contrasto elevatissimo e la nitidezza non hanno eguali tra i lettori che ho provato fino ad ora.
Inoltre, l'illuminazione della pagina è qualcosa di meraviglioso. Nel Paperwhite non esiste la tanto fastidiosa retroilluminazione (che costituisce una delle principali differenze tra tablet ed e-Reader), tuttavia lo schermo risulta illuminato comunque. Grazie ad una tecnologia che sfrutta LED a bassa potenza, la luce viene direzionata esclusivamente sulla superficie dello schermo, a partire dai lati, e non da dietro (retro-illuminazione, appunto), così da non colpire direttamente gli occhi del lettore e da non affaticarli.
Tale luminosità è inoltre ovviamente regolabile, con una scala da 1 a 25, a seconda della luminosità dell'ambiente circostante. Con una luminosità impostata a 2 o a 3, ad esempio, io riesco perfettamente a leggere al buio, senza dover accendere l'abat-jour che ho sul comodino, con conseguente risparmio di energia elettrica e nessun fastidio per mia moglie che, nel frattempo, ronfa beata. ^_^
Per quanto riguarda la durata della batteria, non posso pronunciarmi granché: lo possiedo da circa una settimana, settimana durante la quale sono riuscito a completare la lettura di due romanzi (abbastanza brevi), utilizzandolo quindi tutti i giorni almeno un paio d'ore, con gradi di luminosità variabili ma con il Wi-fi sempre attivo. E, naturalmente, fatta eccezione per la prima carica non ho mai dovuto ricaricarlo. Al momento il suo indice di batteria è quello che vedete nelle foto, poco meno del 50%.
I dizionari integrati (quello di inglese, in particolar modo) sono utilissimi, ed erano l'unica cosa di cui sul Cybook sentivo terribilmente la mancanza.
La tecnologia di interfaccia è completamente touchscreen, eccezion fatta per l'unico tasto sul lato inferiore che, se premuto una volta manda in standby il lettore, se tenuto premuto lo spegne definitivamente.
Il Paperwhite è leggerissimo, comodo e il touch risponde splendidamente, meglio del Cybook, e ho trovato molto utile l'opzione che ti consente di scegliere se, in basso a sinistra, ritrovarsi il numero della pagina oppure il tempo mancante al termine di un capitolo o del libro intero, calcolato in base alla velocità di scorrimento delle pagine.

Direttamente dal sito di Amazon, una visuale "in sezione" del Paperwhite,
con la spiegazione della tecnologia di illuminazione e le caratteristiche
dello schermo e del touch.

In conclusione, posso dire che questo Paperwhite vale ogni centesimo speso per acquistarlo. Non ho ancora riempito neanche lontanamente i 2Gb di memoria integrata, eppure ci ho caricato sopra un bel po' di roba. In ogni caso la maggior parte dei miei ebook (soprattutto quelli di recente acquisto) sono archiviati sul cloud di Amazon, simpatica trovata che mi consente di averli sul lettore (e sull'iPad) non appena li acquisto, e soprattutto mi consente di cancellarli dalla memoria del dispositivo e di "riscaricarli" ogni volta che mi serve.
Come vedete i libri si possono sistemare in
pratiche "raccolte" create ad hoc, oppure
lasciare "sciolti" e visualizzarne le
copertine in prima pagina.
Infine, mi faccio una domanda (che forse è venuta in mente a voi lettori) e mi do una risposta: perché non comprare il Paperwhite con 3G?
La risposta (per me) è semplice: lo trovo inutile.
La spesa non è proprio indifferente, sono 60 € in più che sono quasi il prezzo di un Kindle base, e la funzionalità 3G non è particolarmente utile, soprattutto se, come me, si possiede un cellulare con abbonamento 3G e la possibilità di impostarlo come router wireless, al quale poi connetto (se mi serve) il Paperwhite con il suo bel wi-fi e sto a posto così. Se la differenza di prezzo fosse stata minore, beh, magari ci avrei fatto un pensierino.

Note negative? Poche, ma volendo se ne trovano. Per esempio il fatto che non sia incluso nella confezione l'adattatore per la presa elettrica, così da poter mettere in carica il lettore senza bisogno di una presa USB. E il fatto che, questo adattatore, sul sito di Amazon costi la bellezza di 20 €. E poi, volendo fare i puntigliosi... Beh, sarebbe stato gradito un buono acquisto (simbolico, magari 5€) per qualche eBook. Ultima Books, ad esempio, lo prevedeva con l'acquisto del Cybook Odissey, e si trattava di ben 20 € di eBook. Ma in fondo non si può avere proprio tutto tutto...

A chi lo consiglierei? A tutti, se ci fossero abbastanza possibilità economiche. A tutti i lettori "forti" che non hanno il problema di odorare la carta, intendo. In particolare a chi legge la sera, magari a letto, insomma a chi trova particolarmente utile la funzionalità dell'illuminazione integrata regolabile. Perché d'accordo la nitidezza straordinaria (che è straordinaria davvero, mica solo per pubblicità...), ma da sola quella non vale 129 €. Però unita all'illuminazione e al wi-fi che permette l'acquisto di ebook direttamente dal lettore... Beh, allora sì, sono soldi ben spesi.

5 commenti :

  1. Ottimo cavolo! Ero molto tentato di prenderlo ma infine ho dato più ascolto alle tasche e mi sono accontentato di un Kindle modello base, che comunque è pure lui davvero comodo. La confezione con cui arrivano è spettacolare comunque, concordo con te :D

    RispondiElimina
  2. Il Paperwhite è l'unico eReader che mi faccia provare qualcosa di lontanamente simile all'invidia, al confronto col mio Kindle 3. :D
    Domanda da novizia: col touch screen non rimangono le ditate? Se sì, si legge bene comunque? Persino quelle che lascio io sul Keyboard mi danno ai nervi. °_°

    RispondiElimina
  3. @Cervello beh, un ottimo lettore anche quello, come rapporto qualità-prezzo penso che sia ancora il migliore in circolazione!

    @Amnell Mwahahahah! :D Ovviamente niente ditate, ché lo schermo è opaco e "satinato" come un reader qualsiasi, nonostante l'illuminazione. Giusto l'impronta dei pollici sulla "cornice" quando lo si tiene per leggere... Ma proprio a voler essere pignoli eh! :D

    RispondiElimina
  4. Ottimo articolo. Io ho il Cybook Gen3 da due anni, quindi ormai la garanzia è scaduta. Se si romperà presto (speriamo di no), comprerò o il Kindle Paperwhite o il Cybooky Odyssey HD Frontlight. Se non conosci quest'ultimo, ecco qui: http://www.bookeen.com/it/cybook-odyssey-hd-frontlight costa 149 euro.

    RispondiElimina
  5. Ottimo articolo. una domanda: le cover dei libri non vengono visualizzate? solo la cover generica?
    grazie ;)

    jessica

    RispondiElimina